Terapia psicologica online

mente psicologiaInternet è una fonte inesauribile di possibilità di comunicazione in rapido incremento. Le nuove tecnologie hanno allargato in confini, annullandoli di fatto per dare accesso alle informazioni e allo scambio fra persone e fra persone e servizi senza limiti di spazio e tempo.

Il ‘real time’ si è espanso portando con sé una molteplicità di fenomeni possibili e prima d’ora inimmaginabili.

In rete possiamo accedere alla formazione, possiamo guadagnare, possiamo entrare in contatto con una rete professionale che ci riguarda da vicino e migliora le nostre esperienze.

Internet rappresenta uno spazio di crescita ora anche per le relazioni terapeutiche online, permettendo di usufruire di psicoterapie a distanza. La rete rende possibile la costruzione di una relazione terapeutica anche con quei pazienti più restii, con chi preferisce un metodo a distanza e ne usufruisce per rispondere ad un bisogno avvertito. Questo strumento della terapia online permette anche a chi non può avvalersi del metodo più tradizionale, pensiamo a chi lavora e non ha tempo, a quelle persone che vivono distanti dai centri urbani, a chi ha invalidità importanti e non può deambulare, etc…


Gli interventi che si possono erogare in Rete sono di due tipologie: la consulenza, ovvero quelle azioni che mirano a sostenere il richiedente nel suo disagio e ad assicurargli quelle informazioni necessarie all’individuazione del disagio; e la psicoterapia, ovvero tutti quegli interventi specifici, mirati ad alleviare e a risolvere il problema scatenante il malessere.
E’ fondamentale in questo caso stabilire un rapporto di fiducia tra terapeuta e paziente, volto a costruire una relazione terapeutica nel tempo.

Gli strumenti che ci offre la Rete sono l’e-mail, che consente un tipo di comunicazione in differita, che consente al terapeuta di rispondere – quando opportuno – in base ad un accordo preso precedentemente col paziente. In questa modalità è assente la reciprocità tipica dell’incontro dal vivo.

Questa caratteristica può agevolare lo scambio tra paziente e dottore nello stabilire una relazione più aperta e priva di blocchi emotivi che potrebbero complicare l’espressione del proprio disagio.


La psicoterapia per e-mail può essere un valido apripista che accompagna ad una terapia di tipo tradizionale.


La chat rappresenta, invece, un tipo di comunicazione istantanea, perché consente uno scambio che avviene in tempo reale. In un contatto di questo tipo, come nel caso dell’e-mail, il terapeuta non ha modo di osservare l’invisibile umano del suo paziente, tutto quel mondo che afferisce ad una dimensione inconscia e che comprende mimica, gestualità, timbro di voce, etc… Si tratta di informazioni naturali, automatismi di cui non siamo consapevoli e per questo motivo molto importanti nel comunicare altro di noi.
La conversazione in chat può offrire molto, però, grazie ad una maggiore naturalezza, data dal contatto mediato.
L’anonimato consente di essere più spontanei e naturali e di lasciarsi andare laddove un contatto visivo potrebbe, invece, rendere tutto più artefatto e convogliare un’immagine di sé forzatamente positiva. Attraverso questa modalità è possibile esprimere apertamente, senza alcuna censura, le proprie emozioni, sensazioni, pensieri.

Fra i modi di comunicare in Rete con il proprio terapeuta c’è anche quello che prevede l’uso delle web-cam e che naturalmente consente di accorciare le distanze creando una condizione interattiva dove è possibile “leggere” gli aspetti verbali e non verbali. L’anonimato viene a ridursi e con esso anche le difese emotive che fungono da “muri”.

La psicoterapia online offre delle possibilità e se si ritiene di averne bisogno, va utilizzata come uno strumento di approfondimento dei propri disagi. Per un approfondimento del tema terapia psicologica online, potete consultare questa fonte: http://www.eleonorasellitto.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *