Motociclisti e scooteristi: scegliere il casco più adatto

storiaurbanaCasco per moto e per scooter, quali sono le differenze? E quale scegliere? Un casco è un dispositivo di sicurezza fondamentale per guidare entrambi i veicoli. Il suo ruolo è importantissimo e garantisce una protezione adatta a prevenire molto spesso conseguenze disastrose legate agli incidenti stradali. Come c’era da aspettarsi molte delle differenze sono date dall’uso che se ne vuole fare: per un viaggio breve, per un tragitto più lungo entra in gioco anche la velocità che si raggiunge su una moto e su uno scooter, che è evidentemente diversa.
Un casco integrale, grazie all’integrazione di dei diversi componenti può essere considerato il più completo e protettivo. Bisogna però ribadire che ogni modello è omologato secondo le norme vigenti e, anche i caschi aperti, come il demi jet (casco aperto), il casco jet (anch’esso aperto), il casco modulare o apribile e il casco multifunzione sono altrettanto sicuri su strada. La scelta finale dipende da ogni singolo guidatore.

Casco sportivo o turistico? Quelli più sportivi sono stati creati appositamente per essere usati in una posizione di guida maggiormente piegata in avanti, tipica delle moto più estreme, le cosiddette supersportive. Rispondono quindi a dinamiche diverse rispetto ai turistici, concepiti per essere calzati in posizione eretta durante lunghi viaggi su strada. Questi ultimi non presentano la stessa aderenza sul capo dei caschi sportivi ma lasciano sicuramente passare più aria. Stiamo parlando del casco demi jet e del casco jet moto, con e senza visiera. Perfetti per guidare gli scooter, possono essere distinti tra loro perché i secondi sono più avvolgenti rispetto ai primi e coprono parzialmente anche le mandibole.
I caschi jet sono tra i più leggeri e, rispetto agli integrali e ai demi jet, sono anche i più aperti sulla parte frontale, lasciano infatti scoperte mascella, mandibola e molto spesso anche il naso.
I caschi integrali hanno un peso sicuramente maggiore e non lasciano passare spifferi d’aria, molto fastidiosi soprattutto con l’aumentare della velocità. Non solo, questi dispositivi sono perfettamente resistenti all’acqua, ai detriti e agli insetti, danno inoltre al conducente la possibilità di regolare il flusso d’aria in entrata.
Tra gli accessori connessi alle varie tipologie di caschi, sono da tenere presente il visierino antiappannamento, che viene collocato in fase di montaggio all’interno della visiera aumentando maggiormente la sicurezza di guida e, ulteriori accessori installabili nel casco. Questi ultimi sono gli interfoni, microfoni che permettono di comunicare con gli altri motociclisti, con il proprio smartphone e servono anche per ascoltare la radio.
Riassumendo, in commercio abbiamo la possibilità di scegliere tra diversi modelli di casco da abbinare a differenti tipi di moto, dalla più sportiva alle custom in stile americano. Il differente tipo di utilizzo cambierà la scelta di ogni motociclista, dal neofita al più esperto.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *