I segreti del successo dei casinò online

casino online

casino onlineIl mondo dei giochi online, ed in particolare i casinò online, ha conquistato nel giro di pochissimi anni la ribalta. Ad oggi in Italia gli operatori di gioco che hanno deciso di lanciare un proprio casinò online sono decine, ma sono davvero in pochi quelli che possono vantare un vasto numero di clienti all’attivo. A farla da padrone sono ovviamente i soliti noti, i grandi brand internazionali che oltre ad operare nel nostro Paese hanno ricevuto licenze anche in altri Stati in cui il gioco online è regolamentato. Uno di questi è senza alcun dubbio l’irlandese Paddy Power che è arrivato in Italia nel 2012 lanciando dapprima il sito sulle scommesse sportive, di cui è diventato presto tra bookmaker leader del settore, e poi casino.paddypower.it, ovvero il suo casinò online, mentre in seguito sono arrivati a completare la grande offerta di intrattenimento per gli appassionati anche il sito sul poker e quello sul bingo.

Per un giocatore è sempre più facile dunque scegliere di iscriversi a siti come Paddy Power o qualche altro colosso in quanto si ha la possibilità con un solo account si può scommettere, giocare alle slot machine nel casinò, sedersi ad un tavolo verde per fare una partita a Texas Hold’Em e addirittura tentare la fortuna a Bingo. E c’è da scommetterci che con il passare del tempo l’offerta di gioco continuerà ad aumentare notevolmente. A permettere poi questo successo c’è da tener presente anche il fatto che i grandi brand mettono in condizione i giocatori di potersi divertire in qualsiasi momento e nella maniera più comoda. Con il boom di smartphone e tablet è diventato indispensabile sviluppare per il canale mobile dei prodotti di facile fruizione per gli utenti. Ad oggi si contano, infatti, centinaia di applicazioni presenti nei vari store sviluppate dagli operatori di gioco con il solo abbiettivo di regalare la possibilità di giocare anche quando non si ha un pc a disposizione. Intuizione, questa, che si è rivelata vincente visto che i risultati ottenuti sono già ottimi in termini di volume di gioco tramite dispositivi mobile e le stime parlano di un futuro sempre più in crescendo tanto che presto si assisterà ad un clamoroso sorpasso dei mobile a scapito dell’online classico.

E voi avete mai giocato ad un casinò online? Se decideste mai di farlo, a quale dei tanti casinò vi iscrivereste? Guarderete il nome del brand, le promozioni che propone per i nuovi iscritti, l’offerta dei giochi disponibili? Ricordate sempre una cosa, di giocare in maniera responsabile e senza esagerare. Buon divertimento!

Elettrodomestici “cari”: quali ci fanno consumare di più?

consumi elettrodomestici

consumi elettrodomesticiGli elettrodomestici sono quegli utensili indispensabili per la gestione quotidiana della propria abitazione: parliamo della lavastoviglie, della lavatrice, ma anche di quegli oggetti “extra” che ci rendono sicuramente più confortevole e agiata la permanenza. Pensiamo, ad esempio, ai condizionatori oppure alle macchine del caffè. Ma quanto ci fanno consumare in più? E come potrebbe variare la nostra bolletta senza il loro utilizzo?

Prima di tutto facciamo un passo indietro, e per gli amanti del caffè espresso c’è una bella notizia: la macchina del caffè non è tra quelle considerate più “care” e dispendiose. Secondo una ricerca condotta dall’osservatorio SosTariffe.it, si tratta di un elettrodomestico “economico” in quanto consuma solo 0,000027 kwh/h.

Il frigorifero consuma leggermente di più, con 0,200000 kwh/h, mentre il congelatore arriva a toccare la soglia di 0,600000 kwh/h. In questo caso, però, è d’obbligo una precisazione: questo elettrodomestico consuma molta energia anche perchè ogni volta che lo apriamo il freddo prodotto esce immediatamente.

Parliamo, ora, del condizionatore: anche questo elettrodomestico è annoverato tra quelli che consumano di più, ma dobbiamo sfatare un mito. Il condizionatore non è certo quello più “caro”: consuma, infatti, solo 0,96000 kwh/h.

In realtà, ci sono altri elettrodomestici che ci fanno consumare molto di più, e sono sicuramente insospettabili: il phon per i capeli, ad esempio, consuma 1,15000 di khw/h, mentre il lettore dvd può raggiungere adirittura 1,32000 kwh/h.

Infine, parliamo degli elettrodomestici più dispendiosi, ovvero quelli che fanno alzare vorticosamente i consumi di elettricità: l’asciugatrice tocca i 2,0000 di kwh/h, mentre la lavastoviglie consuma 2,100000 di kwh/h, ottenendo quindi il meritato secondo posto.

La regine degli elettrodomestici più dispendiosi è, quindi, la lavatrice che con 2,27500 kwh/h consumate è di fatto l’oggetto che ci fa innalzare i consumi (più di tanti altri elettrodomestici).

Non resta, quindi, che fare attenzione al suo utilizzo: solo accendendo la lavatrice con parsimonia, e negli orari in cui si spende meno, possiamo risparmiare sulla nostra bolletta.

Scommesse sportive, come funziona la surebet

parata

parataL’hobby delle scommesse è affascinante e pericoloso allo stesso tempo. L’adrenalina, il piacere di puntare e vincere rappresentano un sogno per molti, che rinunciano a provare per paura di rimetterci di tasca. L’investimento economico è rischioso solo in parte, dal momento che da tempo sono presenti delle piattaforme di scommesse che permettono di iniziare a scommettere senza investire un centesimo. I bonus delle scommesse sportive vanno incontro a neofiti e prudenti. Non è raro che i bookmakers mettano a disposizione degli utenti dei convenienti bonus senza deposito. Dei soldi veri, insomma, che consentono di iniziare a puntare senza doverci rimettere di tasca. In alcuni casi, questi bonus vengono erogati sulla percentuale di deposito. Per chi è alle prime armi, però, la soluzione del bonus senza deposito è quella più indicata per iniziare a utilizzare la piattaforma in sicurezza, senza paura di perdere del denaro. Continue reading “Scommesse sportive, come funziona la surebet”

Cucinare la vera pizza napoletana: consigli e suggerimenti pratici

pizza

pizzaChi non ama la vera pizza napoletana? Vi basta solo sognare quella perfetta croccantezza e quegli ingredienti di alta qualità per sentire il gusto proprio in bocca. In realtà, seguendo pochi e semplici accorgimenti, potreste anche voi preparare una pizza napoletana d.o.c. Ecco come.

Prima di tutto, fate attenzione all’impasto: è lui il vero protagonista di questa ricetta. Per realizzarlo correttamente ci vuole tempo e, soprattutto, ingredienti di alta qualità.La farina, ad esempio, deve essere del tipo “0” di grano tenero.

Evitate di acquistare i preparati “spacciati” come alimenti perfetti per la realizzazione dell’impasto originale: oltre ad essere poco naturali, non vi faciliteranno nel lavoro. Anzi. In alternativa potete sempre rivolgervi al vostro paniettere di fiducia: acquistate da lui la farina, e vedrete subito la differenza.

Un altro accorgimento riguarda il sottile equilibrio che esiste tra la farina utilizzata e l’acqua. Secondo molti pizzaioli napoletani, la vera ricetta prevede le seguenti dosi: 1 litro di acqua, 1,4 kg di farina “0 “, e 2-3 gr di lievito. A ciò va aggiunto anche il sale: in inverno si consiglia una dose pari a 5 grammi, mentre in estate si può arrivare fino a 6. In questo modo l’impasto si rinforzerà.

Una volta ottenuto l’impasto desiderato è importante farlo riposare a temperatura ambiente, e possibilmente su di un tagliere di legno. I tempi sono piuttosto lunghi: dalle 12 alle 14 ore di lievitazione. In fondo, se volete gustare un prodotto di qualità dovete anche portare un po’ di pazienza!

Infine, fate attenzione agli ultimi due accorgimenti: per una vera pizza napoletana ricordatevi che è indispensabile utilizzare il forno a legna. Quest’ultimo dovrebbe avere una parete piuttosto bassa, al fine di evitare che il calore si disperda. La temperatura ideale, poi, si dovrebbe aggirare, intorno ai 400 gradi: in questo modo, vi basterà un solo minuto di cottura per ottenere una buonissima pizza.

Ovviamente, non tutti possono avere la fortuna di possedere un forno a legna in giardino: il classico forno elettrico è comunque una valida alternativa, ma sappiate che il sapore finale ne risentirà di sicuro!

Anticipazioni Grande Fratello 14: il 21 settembre torna il reality più longevo della tv

gf

gfManca poco al suo grande ritorno. Stiamo parlando del Grande Fratello: il prossimo 21 settembre, Alessia Marcuzzi tornerà a condurre il reality più longevo della tv. Ma quali saranno le novità di questa nuova stagione?

Prima di tutto, via libera alle coppie. Già, perchè quest’anno il gioco sarà di squadra (anche se alla fine solo uno dei due vincerà il premio finale). Attualmente, in tutta italia, si stanno tenendo i nuovi casting per la prossima edizione.

La data di partenza non è stata ancora ufficialmente confermata, ma (salvo ripensamenti, o imprevisti dell’ultim’ora) la data di partenza dovrebbe essere il 21 settembre. Oltre alla novità delle coppie in gara, c’è anche un’altra gradita sorpresa: quest’anno, l’edizione classica verrà seguita da quella dei “vip”.

Ebbene si: le celebrità di casa nostra si chiuderanno tra le mura più spiate della tv per mostrarsi senza trucchi (e senza inganni?). I primi nomi stanno già facendo capolino: si parla di Cristiano Malgioglio, Valeria Marini e Alba Parietti.

Quest’ultima, nelle ultime ore, ha ufficialmente confermato che non farà parte del cast. Tuttavia, le indiscrezioni continuano a trapelare momento dopo momento. Ma torniamo all’edizione classica.

Quest’anno, per la prima volta, la stessa conduttrice (Alessia Marcuzzi) ha partecipato alle selezioni. La novità delle coppie in gara ha decisamente stuzzicato l’interesse dei ragazzi: ai casting, infatti, si sono presentati fidanzati, amici, e parenti.

Tuttavia, alcune coppie potrebbero essere formate anche dagli autori stessi. Il tempo, però, sembra non essere un problema. Nonostante l’inizio della nuova stagione del Grande Fratello sia alle porte (ricordiamo che è fissata per il 21 settembre), i casting si possono effettuare in modo assolutamente virtuale: per la prima volta è stato introdotto il cosidetto “metodo Whatsapp”.

Nulla di strano, si intende: vi basterà girare personalmente un video, ed inviarlo (tramite l’apposita applicazione) direttamente agli autori. Ovviamente, rimane sempre valida l’alternativa più classica: presentarsi ai casting di persona, oppure tramite candidatura sul sito ufficiale.

Temptation Island: Isabella Falasconi pronta a cambiare vita

temptation island

temptation islandL’abbiamo conosciuta nel corso della stagione 2014-2015 di Uomini e Donne e, più in particolare, nell’edizione over della trasmissione televisiva. Stiamo parlando di Isabella Falasconi, una delle donne considerate tra le più belle del trono over del format tv; la stessa che tra l’altro abbiamo visto in qualità di concorrente a “Temptation Island” con il suo cavaliere Mauro Donà. Continue reading “Temptation Island: Isabella Falasconi pronta a cambiare vita”

Gigolò per andare a teatro o altro: la compagnia che cercavamo!

teatro

teatroRagazze e signore, di tanto in tanto, possono finire per sentirsi un po’ sole: il fidanzato non ce l’hanno o magari se ce l’hanno è uno di quei pantofolai per eccellenza, in altri casi potrebbero fare affidamento alle amiche ma è frequente che queste si defilino da eventuali inviti, allora ricorrono alle conoscenze un po’ più alla larga ma anche qui vengono sovente messe con le spalle al muro in virtù di un ennesimo nulla di fatto. Continue reading “Gigolò per andare a teatro o altro: la compagnia che cercavamo!”

Stile rustico per il bagno

bagno

bagnoVolete realizzare un bagno in stile rustico? Se non sapete da dove iniziare, vi diamo noi un suggerimento, potete partire dalle piastrelle! E potete utilizzare piastrelle a tema, rustico, che traggono spunto da materiali naturali dell’antica tradizione artigianale. Questi materiali hanno un aspetto grezzo e vissuto e danno all’ambiente un’aria del tutto originale. Continue reading “Stile rustico per il bagno”

Spazio al business, crea il tuo magazzino

magazzino

magazzinoNon c’è idea migliore a quella di risparmiare spazio e avere comunque a disposizione qualità e quantità dei prodotti che servono alla vendita. Riuscite a pensare ad un negozio senza magazzino? Non importa quanto sia piccola l’attività, il magazzino è una parte fondamentale oltre lo spazio commerciale, allestito per il pubblico. Continue reading “Spazio al business, crea il tuo magazzino”

Forex: una guida per imparare!

sacchi valute

sacchi valuteNel Forex – trading di valute – non si deve improvvisare, non perché si tratti di una disciplina complicata e inaccessibile, tutti possono accedervi ed ottenere dei risultati. Ma come per altre materie di finanza, anche nel Forex vi sono delle necessità di apprendimento che non vanno disattese.
Lanciarsi nella mischia dei tentativi non ripaga, seguire le altrui strategie è senza dubbio consigliabile, per conoscere quel modus operandi che hanno gli esperti in materia. Tuttavia per perseguire dei risultati efficaci e concreti serve lo studio, che può garantire degli obiettivi effettivi. Uno studio serio, mirato che non sia semplice fumo negli occhi e che dia, invece, le nozioni necessarie a rendere vincenti le azioni nel mercato delle valute o Forex che dir si voglia. Vi sono tanti metodi per farsi una cultura nel mondo del forex, vi sono molti tutorial e webinar in rete che è possibile seguire gratuitamente.
Per conoscere il Forex Guida in PDF potrà essere scaricata e consultata quando si vuole in tutta libertà e con i propri tempi.
E’ anche necessario, prima di tutto, essere totalmente consapevoli di quello che significa fare forex e cosa comporta; bisogna sapere che il trading di valute commodities e CFD (trading OTC) sono prodotti che utilizzano la leva finanziaria e che comportano il rischio di perdere il capitale investito. Questo presupposto deve essere chiaro a chi voglia avvicinarsi al Forex. Continue reading “Forex: una guida per imparare!”