Trasferimento all’estero, come organizzo il trasloco?

aeroportoUn trasloco richiede sempre impegno e dedizione, dal momento dell’imballaggio di tutti gli oggetti da trasportare, poi si devono smontare i mobili, confezionarli e trasportarli presso la nuova abitazione.

Si può fare tutto da soli se il trasloco non richiede troppi spostamenti, oppure ci si può avvalere di ditte preposte ai traslochi. Sicuramente molto diverso è il caso di quando dobbiamo traslocare da una nazione all’altra. In questa circostanza abbiamo bisogno di una pianificazione più dettagliata e mirata.

Chi si trasferisce all’estero, di solito lo fa per motivi di lavoro, ma questo non significa che dovrà rinunciare ai mobili e a tutto il resto degli oggetti posseduti, come fare per trsportare tutto?


E’ possibile contattare ditte apposite che operano a livello internazionale e che possono provvedere ad imballare e trasportare ogni mobile, gli oggetti personali, abiti e accessori. Visto che i tempi richiedono una certa pianificazione ed organizzazione, sarà opportuno contattare la ditta con un buon anticipo e e procedere ai preparativi almeno un paio di mesi prima.


Mettete a confronto più tariffe perché esse possono variare da una ditta all’altra, fatevi fare dei preventivi così potrete scegliere la ditta che vi offre un costo migliore. La scelta deve andare ad una ditta regolarmente scritta all’albo dei trasporti di origine internazionale.

Un trasloco internazionale ha un costo superiore di un normale trasloco nazionale e maggiore rispetto a quello che avviene nella stessa città. Oltre ai normali costi si aggiungono quelli del viaggio che dovrà sostenere il materiale da traslocare da una nazione all’altra.

I traslochi internazionali vengono suddivisi in due tipologie: a) quello europea e b) quella intercontinentale… in relazione alla sede di destinazione da raggiungere.

I traslochi europei si effettuano con mezzi di trasporto quali tir e camion di grandi o medie dimensioni. Mentre per i traslochi intercontinentali, che sono anche quelli più costosi, si opera con mezzi aerei e navali.

In entrambi i casi, due giorni prima viene imballato il materiale, mentre nelle ore e nei giorni successivi si pensa al trasporto. Il trasporto intercontinentale prevede un imballaggio in appositi container e confezionamenti speciali.

Spetta alla ditta cui ci si è rivolti preoccuparsi delle questioni e delle pratiche burocratiche da svolgere con la dogana. Queste stesse ditte possono proporre delle polizze assicurative che coprono dal rischio di eventuali danni.


Contattate una ditta che si occupi di traslochi in tutto il mondo e che potrà organizzare il vostro con efficienza e semplicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *