Proteggi i piedi con le scarpe adeguate: ecco i rischi più frequenti

scarpe basseI tacchi alti, ormai ne siamo consapevoli, portano dolori alla schiena e ai piedi stessi. Ma pensate di essere al riparo dai problemi indossando un paio di scarpe basse? In realtà, infradito e ballerine possono provocare potenti infiammazioni: ecco, quindi, quali scarpe è bene indossare e quali, invece, evitare.

Prima di tutto, vogliamo ricordarvi quali sono i trucchi da utilizzare in caso di mal di piedi oppure infiammazioni plantari: tenete sempre a portata di mano, nel freezer, dei cubetti di ghiaccio. Applicateli nella zona dolorante: avvertirete un sollievo immediato.

Ogni giorno, poi, concedetevi 10 minuti a piedi scalzi: in questo modo, la “spugna” che abbiamo sotto il piede darà una bella spinta al sangue, e ci aiuterà ad avere una corretta circolazione.

Infine, per mantenere sani e forti i vostri piedi applicate una volta alla settimana un impacco di argilla verde reidratato con un decotto di salvia e due cucchiaini di olio d’oliva. Infine, risciacquate il tutto con un mix di succo di limone e acqua.

Passiamo, ora, alle vere note dolenti: quali sono le scarpe da evitare? Le ballerine, ad esempio, hanno il difetto di avere il tacco rasoterra. Di conseguenza, tutto il peso del corpo viene adagiato sui talloni.

Attenzione, poi, alle amate infradito. Sebbene siano comode in estate, e assolutamente fashion in alcuni luoghi, è altrettanto vero che provocano problemi non indifferenti. Prima di tutto, la fascetta che separa l’alluce dalle altre dita sfrega sulla pelle, provocando terribili vesciche e piccole ferite.

Inoltre, il piede non viene contenuto in una scarpa. Di conseguenza, si tende a tenere più rigidi sia il polpaccio che tutta la caviglia, aumentando il rischio di inciampare o di procurarsi fratture.

Anche le espadrillas nascondono problemi insospettabili: la suola al loro interno è realizzata in corda di juta o canapa. Questo ha un solo significato: la corda ha un effetto isolante, e trattiene il calore termico con conseguenze evidenti per il piede: prurito, vesciche e fastidi vari.

Insomma, anche le scarpe più insospettabili nascondono insidie molto gravi. E’ importante, quindi, scegliere con cura la propria calzatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *