In Italia è allarme obesità

obesiUn recente articolo apparso nel quotidiano sportivo la Gazzetta dello Sport si è concentrato sul problema dell’obesità infantile, in quanto l’Italia ha il triste primato di annoverare nel Paese il 2.5% dei bambini in sovrappeso.

La dieta mediterranea e la possibilità di stare molto all’aria aperta non sono quindi basi sufficienti per sconfiggere un problema molto sentito, che può portare alla comparsa di gravi problemi di salute nei bambini obesi e che incide moltissimo nelle casse dello stato in termini di prevenzione e di cura.

Gli adulti italiani obesi sono il 10% della popolazione, ma i dati che coinvolgono i bambini chiedono di essere analizzati e compresi, perché è importante creare una coscienza pubblica sull’argomento e quindi proporre delle vie di guarigione buone e veloci. La dieta equilibrata si propone come la prima azione da mettere in pratica, alla quale segue la necessità di aiutare i bambini a costruire un percorso di attività fisica mirato al dimagrimento.

Molte palestre e centri fitness a Milano e provincia operano attivamente nella creazione di programmi personali per contrastare l’obesità adulta e anche naturalmente quella infantile, grazie alla presenza di personale altamente specializzato e all’organizzazione di corsi mirati alla perdita bilanciata del peso.

Le palestre e i centri fitness dislocati in città e anche le tante piscine diventano quindi dei punti di riferimento importanti per le famiglie che hanno scelto di porre fine ad un problema che può minare la salute dei bambini e degli adulti.

E’ infatti noto che l’obesità è una patologia che può a sua volta far nascere problemi di salute molto gravi, legati alla circolazione sanguigna, al benessere del cuore e alla comparsa del diabete. Rivolgendosi alle palestre serie ed affidabili è quindi possibile ottenere dei piani di dimagrimento personalizzati, professionali e rispettosi delle esigenze delle persone, per dare vita ad un dimagramento sicuro e benefico per la salute. Senza dimenticare, naturalmente, che il parere del nostro medico di fiducia è fondamentale e non è mai un optional.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *