CID: modulo di constazione amichevole di incidente

assicurazione autol modulo CID: cosa è, come si compila, perché e quando si deve fare?

Molti non sanno come compilare questo modulo quindi è bene illustrare come si deve fare per non essere colti di sopresa se doveste averne bisogno.

Innanzitutto, sarà anche banale e ovvio ricordarlo ma meglio perché a volte per incuria o per superficialità si pensa di poter rimandare, bisogna essere sempre coperti dalla propria polizza assicurativa, e stare attenti a non andare ai termini previsti anche quando fosse scaduta e fossimo ancora nei termini previsti prima del rinnovo. Accertatevi sempre delle condizioni previste dal vostro coontratto, perché quando l’assicurazione auto è scaduta non si può poi essere risarciti in caso di sinistro.

E’ buona norma avere sempre nella propria auto il modulo CID detto anche CAI (costatazione amichevole di incidente), e se dovesse servire, è importante saperlo compilare correttamente.

Se si compila male, si rischia di non essere risarciti.

Il modulo viene sempre fornito dalla propria compagnia assicurativa, ma è anche possibile reperirlo in rete, scaricarlo online in versione pdf. Non dovete comprarlo, è gratuito. Vi sono vari fogli a formare il CID: il primo è colorato, l’altro in copia carbone.


Ogni automobilista possiede il proprio, ma in caso di
 incidente è sufficiente compilarne uno solo, da parte di un solo conducente.
Dopo la compilazione i fogli, che devono essere identici, vanno staccati e consegnati alle rispettive
 assicurazioni.

Se dopo la compilazione doveste notare errori o segni, potreste aver reso nulla questa documentazione ai fini della sua validità.
Se l’incidente dovesse coinvolgere più vetture, allora è necessario compilare più moduli.

Se i due conducenti sono concordi su quanto scritto, allora si può procedere alla constatazione amichevole, con un più rapido rimborso da parte delle assicurazioni.

Se invece uno dei due conducenti non fosse d’accordo con l’altro e con le sue dichiarazioni, può omettere la firma e compilare però il modulo con i propri dati.

Nella sezione relativa ad “altre informazioni” si dovrà indicare l’eventuale intervento da parte delle autorità; la targa dei veicoli; i dati dei testimoni e del proprietario dell’automobile.

Come riempire il Modulo Cid?


Nel primo riquadro in alto a sinistra del foglio si devono scrivere data e ora dell’incidente. Nelle
 sezioni 1, 2, 3, 4 e 5, invece, vanno indicati il luogo dell’incidente, la presenza di feriti, danni e testimoni presenti.

La compilazione della parte relativa ai veicoli può essere compilata senza alcun problemi di colore relativo al conducente.
Nella sezione 6 devono essere riportati i dati dell’assicurato.
Nella sezione 7 la tipoogia di veicolo, ed i dati del rimorchio se presente.

Nella sezione 8 dovete inserire i dati dell’assicurazione che potrete recuperare dal vostro certificato. Mi raccomando di segnalare anche il numero di polizza ed il periodo di validità, oltre ai dati personali come nome ed indirizzo dell’agenzia.

Non dimenticate, poi, di barrare la casella relativa al tipo di copertura della polizza assicurativa.

Nella sezione 9 vanno inseriti i dati del conducente e quelli relativi alla patente di guida. Il conducente potrebbe non coincidere con l’assicurato e per questo motivo vanno specificati i dati di entrambi.

Nella sezione 10 i veicoli disegnati stanno ad indicare il punto in cui la propria auto ha subito l’urto.

Nella sezione 11 vanno scritti i danni subiti.

Nella sezione 12 trovate delle caselle vuote con delle definizioni che servono ad approfondire la dinamica dell’incidente. E’ possibile per ogni conducente segnare una o più caselle.

Nella sezione 13 si deve spiegare al meglio come è avvenuto l’incidente, disegnare la direzione dei veicoli in strada e la loro posizione al momento dell’urto. Non dimenticate poi di scrivere i nomi delle strade e l’eventuale presenza di segnaletica.

La sezione 14 è dedicata alle osservazioni oggettive.

La sezione 15 deve ospitare le firme dei conducenti.

Terminata la compilazione del modulo, due copie vanno ad un conducente e le altre a quello dell’altro veicolo coinvolto dal sinistro. I moduli vanno poi consegnati alla propria compagnia assicurativa. 

Se non si fosse provvisti dei moduli, dovrete raccogliere i dati dell’altro conducente, compresa la targa e la compagnia assicurativa dell’altro veicolo.

Nel caso in cui non si fosse d’accordo sulla dinamica dell’incidente si può scrivere la propria versione sull’incidente nel campo relativo alle osservazioni ed includervi anche un grafico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *