Camminare per dimagrire

camminareSpesso chi è fuori forma inizia diete totalmente sbilanciate e affamanti, sperando così di perdere rapidamente quei 3-4 chiletti, messi su magari durante l’inverno. Molte persone possono riuscire a mantenere il peso forma senza fatica con i metodi suggeriti da prodottiperdimagrire.net, come ad esempio aggiungere qualche sessione di camminata alle abitudini settimanali.

Comminare come, quanto e quando

Il fatto che l’attività fisica consenta di dimagrire è ormai risaputo: si consuma di più, si aumenta il metabolismo basale e si riescono a bruciare le calorie in eccesso accumulate ogni giorno. Perché l’attività fisica sia efficace non serve che sia particolarmente impegnativa. L’importante è riattivare la muscolatura e praticare sport almeno per un certo periodo di tempo. La camminata è una delle attività fisiche migliori per chi deve dimagrire, anche perché si tratta di un tipo di sport alla portata di tutti: non servono attrezzi particolari, non è necessario andare in palestra o in un luogo particolare. Basta camminare per le vie del quartiere in cui si vive, mantenendo però un certo passo. Passeggiare lentamente per le vie del centro guardando i negozi infatti non è un tipo di attività fisica che consente di migliorare il metabolismo o di bruciare grassi rapidamente. Per ottenere qualche risultato si deve camminare ad una velocità di almeno 4-5 km all’ora, mantenendo lo sforzo per un minimo di 30 minuti. Questo tempo infatti consente di attivare l’organismo e di iniziare a bruciare la quota di calorie che abbiamo immagazzinato nel corpo, sotto forma di tessuto adiposo. Se si pratica un’attività fisica non particolarmente impegnativa per pochi minuti al giorno non si ottiene alcun risultato degno di nota.

Il nordic walking

Il nordic walking, o camminata nordica, è un vero e proprio sport, praticabile da chiunque. Si tratta di camminare in modo abbastanza spedito, aiutandosi con degli appositi bastoncini. Questo tipo di sport consente di tonificare la muscolatura dei glutei e delle gambe, attivando al contempo le braccia e le gambe. Il movimento è più o meno quello che si ottiene utilizzando l’ellittica, il classico macchinario da palestra. I promotori della diffusione di questo sport in Italia consigliano di praticarlo all’aria aperta e possibilmente nella natura, ad esempio in un ampio parco cittadino, in campagna o anche tra le vallate alpine e appenniniche. Non sembra ma questa attività sportiva impegna gran parte dei distretti muscolari del corpo, portando ad un generale benessere fisico particolarmente appagante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *